bet365 UK

wordpress joomla template

La Restaurazione di Birillodog, dominatore anche in Austria!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

 

E’ partita da Baku la restaurazione di Birillodog, deciso a dimostrare che il titolo dell’anno scorso non era venuto per caso, vince e convince dominando in Austria e vincendo la seconda gara consecutiva rilanciandosi definitivamente per la lotta mondiale; una gara inizialmente non semplice, dopo la seconda pole stagionale viene bruciato in partenza da un finalmente competitivo anche in qualifica F1Pier, e per tutto il primo stint non riesce mai realmente ad attaccare la prima posizione, mentre dietro l’ennesima lotta tra Manueljuve e Danix si scatenava, con Manuel che dopo una qualifica al di sotto delle aspettative riesce a passare il suo piu diretto rivale e a salire quindi terzo.

Il momento della prima sosta si avvicina, e la prima mossa la fa Birillo che tenta l’undercut per riprendersi la testa e ci riesce perchè Pier entra il giro dopo ma finisce dietro, mentre davanti Manuel, danix e Kimi7 allungano qualche giro; al giro 18 il ritiro di Killfire provoca l’entrata della SC, reinserita dopo alcune gara di assenza: Manueljuve ne approfitta insieme a danix per fare la sosta e uscire in testa, ma prende ingenuamente un drive trough che rischia di comprometterne la gara, cosi come Davidslater, mentre Kimi7 tampona Bagus che gli aveva preso la posizione sotto SC ed è costretto a rientrare nuovamente finendo ultimo. La gara riparte, dopo 2 giri Manuel rientra lasciando campo libero a Birillo che giro dopo giro aumenta il suo vantaggio su Pier, mentre danix è nel sandwich tra le due Toro Rosso. Davanti non ci sono cambiamenti di posizioni, mentre dietro Manuel inizia la sua rimonta paurosa passando i piloti come birilli. Al giro 43 danix sale in seconda posizione, approfittando di un errore di Pier dopo curva 1, mentre Manuel nello stesso giro sale quarto.

Si entra nella finestra della seconda sosta, il primo a muoversi è danix che rientra e monta ultrasoft, seguito il giro dopo da Birillo mentre un giro piu tardi rientra Pier, che perde pero in 2 giri circa 5 secondi da danix. Nell’ultimo stint Manuel rientrato quinto si sbarazza di bagus con un sorpasso cattivo in curva 1, mentre svernicia qualche giro piu tardi sul rettilineo box Pier, mettendosi alla caccia di danix consapevole del maggior numero di penalità del pilota Haas, mentre in testa Birillo aumenta sempre piu il suo margine.

Si arriva sotto la bandiera a scacchi con le posizioni immutate, con Birillodog che vince la sua seconda gara consecutiva seguito da Manueljuve che scavalca danix per le penalità, quarto un ottimo Pier che si è un po perso sul finale di gara come lui stesso ha ammesso, quinto chiude cronumero_1, che riesce a risalire dopo una qualifica non facile, sesto Zimo che fa un leggero passo indietro rispetto alle ultime gare, settimo Davidslater che puo recriminare per gli errori commessi in gara perchè il passo c era, ottavo alexander vittima di qualche contatto nella parte centrale della gara, nono Black a oltre un minuto che porta a casa qualche punto utile per la lotta costruttori, decimo Ginka doppiato ma autore del giro veloce, ritirate le due Mclaren ormai in crisi sempre più profonda, e bagus che si era ritirato a 10 giri dalla fine mentre occupava la quinta posizione che sarebbe stata la sua miglior gara dell’anno.

Stasera decimo appuntamento del calendario a Silverstone, giro di boa del campionato, con Birillodog che cercherà la terza vittoria consecutiva, mentre Manueljuve e danix partiranno per difendersi, come sempre anche in Gran Bretagna il meteo sarà sicuramente protagonista. Appuntamento ore 21.30 sui canali Italianvs.

Supervege torna alla vittoria a Baku, si infiamma la lotta mondiale!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

Una vittoria che mancava dalla seconda gara, in mezzo un po di sfortuna e qualche errore, segnali di risveglio nell’ultima gara in Canada e cosi Supervege torna a vincere con una gara molto complicata e piena di trappole; la qualifica asciutta ci aveva dato un emazo1 in forma, che si era preso la pole position per meno di un decimo su d1go mentre vege partiva terzo con la seconda Haas di Fisichella quarta, con gengi terzo nel mondiale solo settimo.

In gara il meteo la fa da padrone, con una pioggia incessante che durerà tutta la gara; Supervege si prende quasi subito in seconda posizione mentre le Mercedes sono abbastanza in difficoltà, cosi come pepperally che si stacca dai primi; al giro 4 primo colpo di scena con emazo che va lungo in curva 3 perdendo la leadership e tornando in pista quinto, mentre Fisichella sale secondo non molto lontano dal leader nonostante un flap destro rotto; al giro 6 rompe tutto l’ala al castello d1go, compromettendo irrimediabilmente la sua gara, al giro 9 altro errore di emazo che perde la posizione sul leader e si ritrova ancora quinto tallonato da derry in forte rimonta. Inizia il valzer dei pitstop, il primo a farlo è Fisichella che tenta l’undercut su Supervege, undercut che riesce visto che Vege rientrerà 3 giri piu tardi, mentre derry compie un capolavoro perchè nonostante gomme più usurate riesce a girare piu forte di emazo Peppe e che sono in lotta e riesce a uscirgli davanti, prendendosi il terzo posto; dietro invece molti problemi per beni, gengi e pepi alex, con quest ultimo che nell ultimo quarto di gara finisce contro il muro dei box distruggendo la macchina, comprensibile il disappunto del capo squadra in chat Pier perchè bastava arrivare al traguardo per portare a casa qualche punto per il costruttori.

Quando la gara sembra indirizzata verso Fisichella, primo nonostante il flap rotto che stava riuscendo a tenere a distanza Vege, ecco che succede il patatrac al giro 21: Fisichella va a muro rompendo tutto l’alettone, è costretto alla sosta ai box e esce 4 a 10 secondi dal podio, ringraziano quindi anche derry e emazo; la rabbia per l’errore fatto e l’occasione di riscatto dopo quanto successo dopo la gara del Canada scatenano Fisichella, che inizia a recuperare 2.5-3 secondi al giro sul compagno di squadra, portandosi all’inizio dell’ultimo giro a 3 secondi o poco più dal compagno, troppi, se non fosse che derry commette l’unico errore della sua gara andando dritto in curva 2 e servendo su un piatto d’argento il secondo posto al leader del mondiale, e portando Fisichella a 1 secondo e mezzo dal podio, davanti intanto Vege va a vincere la terza gara della stagione; a 3 curve dalla fine Fisichella tenta un attacco alla disperata su derry ma il tentativo finisce male per il pilota Haas, che va in testacoda dopo aver preso 3 secondi per taglio curva e che si ritrova a fine gara quinto, superato anche dalla Mercedes di d1go, sesto chiude peppe, settimo river, ottavo gengi in grave difficoltà sul bagnato azero, nono beni che sembra il lontano parente di quello visto nelle prime gare dell’anno, ritirati giuliosrace per crash della connessione e pepi alex.

In classifica mondiale Vege recupera solo 5 punti, portandosi a meno 18 dalla vetta, perde tanto gengi che rimane terzo a meno 22 dal pilota Toro Rosso, sale quarto River incalzato pero da Pepperally, mentre entrano nei primi 10 sia Fisichella che derry; nel campionato costruttori allunga leggermente la Haas sulla Mercedes, mentre sprofonda la Mclaren assente con entrambi i piloti, avvicinata a questo punto dalla Ferrari che continua nel suo trend positivo e anche dalla Renault.

Prossimo appuntamento giovedi 14 in Austria sul vecchio circuito dell’A1 Ring, le distanze saranno minime, vedremo se qualcuno riuscirà a inserirsi nella lotta tra Emazo e Vege, anche qui il meteo potrebbe giocare un ruolo fondamentale in gara; diretta ore 21.30 sui canali ItalianVs.

Emazo vince in Canada e allunga nel mondiale!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

 

Torna alla vittoria emazo1, non vinceva da quasi 2 anni dal Gp di Austin 2015, e lo fa alla sua maniera con un passogara veloce e una pulizia di guida invidiabile, visto che prende 3 secondi di penalità solo all’ultimo giro.

Le qualifiche sono le più tirate della storia del sito, con ben 11 piloti racchiusi in meno di 3 decimi e mezzo, con i primi tre racchiusi in soli 14 millesimi; la spunta gengi_skan alla prima pole position della stagione, secondo emazo a 7 millesimi, seconda fila aperta da Lylafedele a ulteriori 7 millesimi e quarta posizione per Supervege, a 6 centesimi dalla pole. Al via tutto regolare con le posizioni di testa che rimangono invariate, tutti rimangono abbastanza attaccati con i primi 6 che fanno il buco sul resto del gruppo; il primo pit è di Lylafedele, che anticipa la sosta per cambiare l’ala danneggiata in un contatto con il muro al giro 7 e mette gomme soft per cercare di arrivare in fondo, lo segue Supervege al giro 9 che tenta l’undercut sulla testa della corsa montando gomme supersoft e la mossa riesce perche riesce a passare emazo che invece monta soft il giro dopo. Al giro 12 altro errore di Lylafedele che tocca nuovamente il muro rompendo l’ala ed è costretto a un nuovo pit stop che lo fa scendere in fondo al gruppo, davanti invece Vege inizia piano piano ad allungare su emazo grazie soprattutto alla differenza di mescola, pepperally fino a quel momento quinto e attaccato ai tubi di scarico di Fisichella compie un mezzo testacoda in uscita dalla prima chicane perdendo diverso tempo e la quinta posizione in favore di D1go; si accende giro dopo giro la lotta per il 2 posto con emazo che riesce a tenere la posizione difendendosi egregiamente dai tentativi più che altro psicologici di gengi, mentre dietro un contatto tra derry e lylafedele porta il pilota Mclaren ai box per il terzo pit stop.

Il cielo si è oscurato nel frattempo, all’inizio del giro 26 inizia a piovere e la pioggia si fa subito insistente tanto che nello stesso giro si assiste al passaggio ai box di tutti i piloti per mettere per la prima volta in stagione le gomme intermedie; nel frattempo si ritirano le due Mclaren e pepi alex, all’ennesima gara negativa, mentre giuliosrace è vittima di un crash di connessione.

In testa Vege allunga, ma nel frattempo ha accumulato diverse penalità e uno stop and go, emazo è secondo tranquillo e virtualmente vincitore, mentre dietro gengi e fisichella si contendono il podio, con il secondo consapevole dei secondi di penalità supplementari del pilota Mercedes. Si arriva all’ultimo giro con Fisichella che si prende il terzo posto anche in pista e la bandiera a scacchi con emazo che torna a vincere, Fisichella che sale secondo visto che non ha penalità e Vege terzo, con gengi quarto; la classifica viene poi cambiata dal giudice di gara, Fisichella penalizzato per il ritiro in qualifica  che lo fa scendere al quarto posto, il pilota Haas viene poi anche penalizzato per delle frasi scritte sul forum post decisioni dei giudici che fanno perdere 20 punti a lui in classifica mondiale escludendolo di fatto da tutti i suoi obbiettivi, e 20 punti in classifica costruttori che non fanno scappare del tutto la Haas nei confronti di Mclaren e Mercedes, quinta posizione poi per pepperally che può sicuramente recriminare per quell’errore a metà gara, sesto River ancora molto lontano dai primi ma che porta comunque a casa 10 punti che lo tengo in quinta posizione in classifica piloti, settimo d1go che paga per un errore di strategia e ottavo e ultimo classificato derry, gara sfortunata e ricca di errori e contatti per il pilota Ferrari, pesantemente penalizzato dai giudici di gara con 6 punti patente e partenza dal fondo nella prossima gara a Baku. Ritirati beni, sperloga, lyla e giulio.

In classifica piloti emazo sale a +23 su Supervege secondo, 3 punti piu sotto troviamo gengi_skan. Nel mondiale costruttori allunga la Haas sulla Mclaren ma perde qualche punto sulla Mercedes, sempre più competitiva in questa parte di campionato, continuano invece i passi avanti della Ferrari che scavalca la Renault al 4 posto.

Prossimo appuntamento sul circuito di Baku Giovedi 7 dicembre ore 21.30, gara che potrebbe riservare grandi sorprese vista la vicinanza dei muri.

River uno Tsunami su Emazo1

Scritto da ItalianVs_Pier on . Postato in News

Ha dell’incredibile quello successo Giovedi sera, dopo una partenza cosi cosi e un errata valutazione in curva 3 la haas di Emazo si vede arrivare a dosso senza spiegazione alcuna la Renault di River che evidentemente deve essersi distratto ed ha centrato in pieno la Haas Di Ema. Errore quello di River che avrà delle conseguenze sicuramente per il pilota Renault che aspetta le decisioni del giudice di gara, intanto il bicchiere per Ema non può considerarsi mezzo pieno ma nemmeno del tutto vuoto visto che il suo diretto rivale Supervege non ha portato i punti sperati ingannato dalla pista che sembrava bagnarsi mentre le gomme da asciutto sembravano andar meglio, insomma questa VS2 non si fa mancare nulla.

Finalmente Birillodog, è sua la gara di Baku!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

Prima vittoria stagionale per Birillodog, al termine di una gara come prevedibile caotica e con parecchi colpi di scena; come molto spesso accade ultimamente è la pioggia a farla da padrone, protagonista anche in questo Gp con una qualifica totalmente bagnata, e in gara con uno scroscio dopo una decina di giri.

La qualifica è un susseguirsi di cambi al vertice, i migliori in queste condizioni sono alla fine cro_numero1 alla prima pole position stagionale e Killfire, per una prima fila inedita; in difficoltà il leader del mondiale danix solo settimo mentre Manueljuve apre la seconda fila affiancato da birillodog, sorpresa di giornata Bagus che si piazza sesto facendosi vedere nelle posizioni che contano. Al via Killfire riesce a prendersi la testa della gara, mentre birillo perde 3 posizioni scivolando settimo; un lag di Bagus in curva 9 crea un ingorgo con danix prima vittima che rientra subito a cambiare l’ala e altri piloti tra cui Kimi7 con l’ala rotta che invece continuano. Al giro 7 errore di cro che va lungo in curva 1 perdendo 3 posizioni e ingannando anche manuel che era dietro di lui che rischia di andare a muro; peggior sorte ha Killfire al giro 10 che pressato da Manuel finisce contro il muro in curva 3 rompendo il flap destro e perde la leadership della gara, mentre birillo con gomme soft rimonta fino alla 2 posizione portandosi dietro alexander.

Nel frattempo inizia a piovere, i primi a rientrare sono Bagus che era sprofondato nel frattempo in ultima posizione ma che poco dopo abbandonerà la sessione per problemi di connessione, danix che prova ad anticipare per recuperare tempo sul gruppo di centro classifica e Killfire che ne approfitta per cambiare l’ala; si fermano il giro dopo anche i piloti in testa, con Manueljuve che perde tutto il vantaggio accumulato uscendo secondo dietro a birillo che si trova incredibilmente in testa, mentre si accende l’ennesima lotta tra alexander e Killfire, con il pilota Mclaren che riesce a passare il pilota Ferrari e si mette alla caccia dei primi 2; dietro danix recupera fino alla settima posizione ma al giro 22 danneggia il flap destro dopo un lungo in curva 2, stessa sorte tocca anche all’altra Haas di cro che rompe lo stesso flap e si mette in quarta posizione approfittando di un errore di Killfire. Al 32 giro inizia il valzer dei pit stop, tutti i piloti vanno su gomma supersoft tranne i piloti Haas che vanno sulle soft; birillo scappa via, mentre alexander non ha lo stesso passo dimostrato sull’acqua e si fa passare da cro; Killfire dopo un paio di lunghi perde la connessione, stessa fine che aveva fatto Kimi7, un peccato per il costruttori della Mclaren che non porterà a casa punti, zimo sale ottimo in 5 posizione mentre danix si fa sotto nei confronti di Black ma non ha velocità sul dritto per passarlo.

La gara sembra indirizzata verso la vittoria di Birillodog, ma a 10 giri dalla fine rompe il flap destro mentre stava ormai gestendo il vantaggio, cro inizia a spingere al massimo e giro dopo giro riduce il gap, riesce a tornargli sotto all’ultimo giro ma è ormai troppo tardi, forse con un paio di giri in piu avrebbe potuto quantomeno tentare un attacco; è quindi birillo a vincere, rilanciandosi in ottica mondiale visto che adesso si trova a meno 38 dalla vetta, secondo posto per cro che mantiene la Haas sul podio, terzo alexander al secondo podio consecutivo, solo quarto Manueljuve che può comunque vedere il bicchiere mezzo pieno visto che torna leader del mondiale, quinto zimo che conferma la crescita delle ultime gara e sarà un cliente fastidioso per tutti, sesto Black che svolge alla perfezione il ruolo di scudiero tenendo dietro danix, gara sfortunata per lui ma colpevole di diversi errori che avrebbero potuto comunque portarlo più in alto, ottavo e ultimo classificato Pier che ha pensato solo a portare la macchina al traguardo visto le poche prove che aveva fatto, ritirati Killfire, Kimi7, Bagus, Davislater e AndreaGinka. Detto del cambio al vertice della classifica, nei costruttori la Mercedes scavalca la Mclaren ponendosi come prima rivale della Haas, mentre la Renault scavalca di nuovo la Ferrari al 4 posto.

Stasera appuntamento in Austria, una delle piste più corte del mondiale, le differenze saranno minime e il meteo la farà anche qui da padrone, appuntamento ore 21.30 con diretta sul nostro canale Youtube.

 

Manuel rain man, è suo il Gp del Canada!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

 

Un gran premio del Canada non troppo entusiasmante alla fine, poche lotte in pista corpo a corpo e distacchi importanti tra un pilota e l’altro; eppure le qualifiche avevano portato a pensare a una gara che sarebbe stata tirata, con danix che ottiene la sua prima pole position della stagione rifilando quasi 4 decimi al suo rivale Manueljuve, mentre tutti gli altri hanno distacchi minimi (alexander si ferma 7 millesimi dalla prima fila). La prima parte di gara vive su un sottile equilibrio, con danix che fa l’elastico su Manuel, allungando quando il pilota Mercedes si avviciniva e gestendo il ritmo quando il vantaggio era sui 2 secondi; i primi due ne hanno un po di piu sull asciutto e riescono ad aprire un gap di circa 5 secondi sui diretti inseguitori, dietro si accende l’ennesima lotta della stagione tra alexander e killfire con il pilota Mclaren che dopo qualche tentativo riesce a passare il pilota Ferrari, manovra contestata e sanzionata poi a fine gara dai giudici; dietro si forma invece un trenino folto di quasi tutti gli altri piloti, quasi, perchè cro è vittima dell’ennesima sfortuna della stagione, distrutto da un lag di Kimi7 dopo neanche 100 metri dal via, incidente che coinvolge anche Birillodog che si trovava dietro e che è costretto a un pit stop già al primo giro che gli distrugge le speranze di fare comunque una bella gara.

Dal 20 giro il cielo iniziano ad arrivare le nuvole, sintomo che la pioggia di li a poco non avrebbe tardato ad arrivare. Manuel entra mentre Danix continua, la pioggia arriva ma la pista tarda a bagnarsi, il pilota Haas fa fatica con le gomme finite, va lungo all’ultima chicane e Manuel si prende la testa, dietro invece alexander rientra per rimettere ultrasoft proprio nel giro in cui inizia a piovere e perde cosi posizioni.

Su intermedie la storia cambia, se prima il passo era praticamente tra manuel e danix, sul bagnato il pilota Mercedes vola, con un passo gara imbarazzante nei confronti degli altri, danix non può nulla contro e inizia a pensare di controllare e salvare la sua seconda posizione. Si ritira nel frattempo Pier, un weekend da dimenticare per il pilota Toro rosso, mentre crasha anche Kimi7, al suo secondo crash consecutivo. Bella la gara di Ginka fino a 10 giri dalla fine, quando è vittima di un problema di sincronizzazione con la vettura di alexander che lo porta a muro mandando in fumo il suo miglior risultato stagionale; ne approfitta zimo, che dopo la squalifica dal Gp di Montecarlo e una gara accorta, si porta al quinto posto.

Arriva al giro 70 la bandiera a scacchi, con Manueljuve vincitore per la quarta volta quest’anno che si riporta a meno 2 dalla vetta della classifica, chiudendo la sua gita nel parco con piu di 40 secondi di vanataggio sul secondo danix a cui tutto sommato va bene cosi, terzo posto e primo podio stagionale per alexander dopo la decisione dei giudici di penalizzare Killfire, quarta posizione per zimo al miglior risultato stagionale a testimonianza della crescita del pilota Red Bull, quinto Killfire che può recriminare per quel sorpasso troppo forzato a inizio gara, sesto birillo che ottiene il massimo possibile dopo l’incidente del primo giro, settimo Davidslater ancora lontano dai suoi standard, ottavo ginka molto sforunato perchè avrebbe potuto finire più su in classifica e nono Black che chiude doppiato ma porta punti importanti a una Mercedes che si porta sempre più sotto alla Mclaren. Ritirati cro, Pier, Kimi7 e bagus nelle fase finali di gara.

Mondiale piloti che vede sempre piu una lotta a due in testa, con danix e Manuel divisi da soli 2 punti, mentre si accende la lotta per il terzo posto con Birillo Killfire e alexander racchiusi in 5 punti, con Kimi7 e leggermente più staccato Pier non molto lontani; nel mondiale costruttori allunga di 8 punti la Haas, ottimo bottino anche per la Mercedes che avvicina il 2 posto, tanti punti anche per la Ferrari che si avvicina a soli 3 punti dalla Renault per la 4 posizione.

Appuntamento a stasera con il Gp di Azerbaijan a Baku, una gara che potrebbe vedere più di una sorpresa; ore 21.30 inizio della diretta sul nostro canale Youtube.

Ultimi Commenti

crasydemon

crasydemon

|

bene direi.. ci hanno messo poco dai…

crasydemon

crasydemon

|

lobby hanno detto che le stanno facendo ma non che ci sono in questo ma cmq la cosa non cambia.. il mio giudizio resta lo stesso..

Bax

Bax

|

Lobby parrebbe di si, set tasti non se ne parla :lol

crasydemon

crasydemon

|

Ovviamente niente set tasti e lobby

Bax

Bax

|

:lol :lol :lol :lol :lol

ItalianVs.com © 2015-2017, tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

The best bonus by bet365 Ελλάδα 100% for new user.

Full Joomla 3.0 Theme free theme.