bet365 UK

wordpress joomla template

Danix vince anche a Spa e allunga nel mondiale!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

Pole e vittoria per Danix, che domina nelle Ardenne e va a prendersi la terza vittoria stagionale, seconda consecutiva. Qualifica e gara strana, solo 9 piloti al via che inducono molti a non fare la q, le 2 Mercedes fanno il giro con le intermedie mentre birillo e cro decidono di fare il tempo con le supersoft, ne viene fuori una prima fila Danix-Davidslater inedita, seconda fila per le 2 Renault di Ginka e Birillo, terza fila aperta con Zimo e cro, seguono le 2 Mercedes di Manuel e Black e chiude lo schieramento derry che sostituisce alexander infortunato.

Al via buono lo scatto di Danix, prima di Eau Rouge un incidente mette fuori causa Zimo costretto al ritiro, mentre birillo perde tutta l’ala anteriore, vanificando la sua strategia e la sua gara, a completare un inizio di gara disastroso per la Renault, il ritiro volontario di Ginka al 2 giro. Dopo qualche giro arriva il prevedibile calo della ultrasoft, Davidslater entra gia al 5 giro e cerca l’undercut su Danix che non riesce, il pilota Haas entra 2 giri più tardi ed esce appena avanti a Black, il che gli permette di poter imporre il suo ritmo con gomme nuove e infatti inizia a recuperare piu di 1 secondo a giro sui piloti davanti a lui; riprende derry che passa sul rettilineo del Kemmel e si mette a caccia di cro e Manuel. Al giro 16 entro cro che prova l’undercut su Manuel, undercut che riesce perchè il pilota Mercedes entra solo 3 giri più tardi. I 2 insieme riescono a tornare sotto a Davidslater, che rientra ai box non appena viene raggiunto, 2 giri più tardi entra pure Danix per la sua ultima sosta, e nello stesso giro Manuel riesce a passare cro riprendendosi la testa momentanea della gara. Danix grazie alle gomme nuove fa subito giri veloci, passa cro che gli lascia la seconda posizione e si mette a caccia di Manuel. Al giro 34 ultima sosta sia per Manuel che per cro, con il pilota Mercedes che deve scontare anche uno stop and go, uscendo a 8 secondi da Davidslater a 10 giri dalla fine. Nel frattempo birillo che era in ultima posizione abbandona la sessione, comunicando sia in live che poi sul forum il suo ritiro definitivo dal campionato, ottima la gara di derry in quinta piazza che nelle prime fasi di gara era a 3 secondi da cro poi un errore ha un po compromesso la sua gara, sesto Black che vuole portare solo al traguardo la macchina. Ultimi giri in totale relax per Danix, che gestisce i 12 secondi su Davidslater, che non può stare tranquillo perchè ha 3 secondi di penalità e Manueljuve riesce all’ultimo giro a chiudere il gap con il pilota Ferrari. Vince quindi Danix che va a +14 nel mondiale piloti, seocndo Manuel che ha fatto il massimo possibile, terzo David al primo podio stagionale, quarto cro a completare l’ennesimo weekend positivo per la Haas, quinto derry che anche lui raccoglie il massimo possibile e settimo e ultimo pilota al traguardo Black, ritirati zimo, ginka e birillodog.

Appuntamento Lunedi alle 21.30 per il Gran Premio d’Italia a Monza, la lotta per il campionato costruttori sembra ormai chiusa con la Haas che più di 100 punti di vantaggio sulla Mercedes seconda, apertissima la lotta nel mondiale piloti con Manuel che deve recuperare 14 punti a Danix.

Danix trionfa all’Hungaroring e torna in vetta al mondiale!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

 

Primo al traguardo e primo nel mondiale, non poteva iniziare meglio il 2018 per Danix, che torna alla vittoria dopo Montecarlo e riconquista la vetta della classifica piloti; e dire che dopo le qualifiche ci si aspettava una gara diversa, con il solo Birillodog capace di scendere sotto il muro dell’1:17 e Manueljuve che si ferma a poco più di 1 decimo, mentre le 2 Haas si trovano più staccate oltre i 3 decimi di distacco, solo sesto Lylafedele vincitore dell’ultimo Gp.

Al via subito il caos, con Manueljuve con problemi di connessione che si prende la prima posizione ma è costretto subito a far sfilare tutti per lag, incomprensione con Birillo che lo tampona scheggiando il flap ma che sale in prima posizione, con le 2 Haas a pressarlo dietro; si forma un trenino in testa con Birillo in nettà difficolta nel cercare di tenere la macchina in pista, Danix inizia ad attaccarlo ma il pilota Renault si difende sempre bene; al giro 6 Danix esce piu vicino dall’ultima curva, prepara l’attacco all’esterno di curva 1, riesce a tenere la macchina appaiata a quella di Birillodog e in uscita di curva 3 riesce a prendersi la testa della gara e giro dopo giro riesce ad aprire il gap su Stefano, impegnato nel tenere dietro il piu a lungo possibile il resto del gruppo e a difendere il secondo posto. Al giro 13 iniziano a scendere le prime gocce di pioggia e la pista inizia a bagnarsi rapidamente, ne fa le spese danix che uscendo la primo settore al giro 15 perde la macchina uscendo di pista, vanificando tutto il vantaggio accumulato fino a quel momento; è il momento di cross over, rientrano ai box Danix, Birillodog che approfitta per sostituire l’ala, Lylafedele e Manueljuve, mentre Cro manca l’entrata box ed è costretto a un giro supplementare, continuano anche Davidslater e Ginka che rientreranno il giro successivo, con il pilota Ferrari che sbaglia clamorosamente montando delle gomme ancora d’asciutto al posto delle intermedie, rovinando definitivamente la sua gara.

Se gia era difficile superare con il Drs in condizioni d’asciutto, quasi impossibile a meno di errori è superare in condizioni di bagnato, Lylafedele segue come un ombra Danix che fa molta fatica con le intermedie ma non riesce ad avere lo spunto decisivo per tentare anche un solo attacco, Birillodog e Cro dietro piano piano riescono ad avvicinarsi alla testa della gara, ricongiungimento che arriva al giro 29 quando Danix fa un mezzo testacoda uscendo da curva 3, Lylafedele lo tocca ma fortunatamente non rompe nulla; il giro successivo c è il ritiro di Lylafedele, che si schianta contro il muro all’uscita dell’ultima curva, creando un po di panico in Birillodog e Cro che devono scartarlo per evitare i resti dell’unica Mclaren in gara; continuano i problemi di connessione per Manueljuve, che si disconette 2 volte e scende in sesta posizione, dietro ad Alexander risalito dopo una prima parte di gara complicata. Al giro 37 smette di piovere e 2 giri più tardi è il momento di tornare sulle gomme slick: mancano 31 giri al termine, quasi metà gara e mentre tutti montano gomme soft per arrivare in sicurezza a fine gara, Danix decide di montare una gomma supersoft per cercare di contrastare Birillodog, visto che ha una penalità di 3 secondi mentre il pilota Renault fino a quel momento è ancora a zero; i tempi sono molto simili, un giro guadagna il pilota Haas, il giro dopo recupera il pilota Renault, che cerca di restare il più vicino possibile sperando nel calo a fine gara della supersoft, spinge oltre il suo limite e prende una penalità di 3 secondi che lo mette a pari con Danix, ma pochi giri dopo arriva anche la seconda penalità per il pilota della Haas che rimette la vittoria in gioco; dietro Cro non ha il passo dei primi due e si stacca, Zimo che dopo una prima parte di gara in sordina era risalito in quarta posizione fa un pit stop al giro 54 e regala il quarto posto a Manueljuve, mentre si ritira Alexander, dolorante al polso. Al giro 55 il colpo di scena che chiude di fatto la gara in favore di Danix: errore di Birillodog in uscita di curva 5 e finisce a muro rovinando l’ala, è costretto a rientrare ai box ed esce quarto dietro a Manueljuve; in 2 giri riprende il pilota Mercedes, che non vuole cedere facilmente il posto sul podio appena preso e accompagna il pilota della Renault in uscita di curva 1, che non ci sta e all’inizio del terzo settore si prende di forza il terzo posto, cercando una rimonta disperata su Cronumero1 per riprendersi almeno il secondo posto.

Non succede praticamente più nulla, Danix amministra il vantaggio sul compagno di squadra e va a vincere il Gp di Ungheria tornando in testa al mondiale, secondo arriva Cronumero1 a completare la seconda doppietta Haas, sempre più leader del campionato costruttori, terzo arriva un deluso Birillodog come ammesso anche da lui nel post gara perchè la vittoria era alla sua portata, quarto arriva Manueljuve che come passo gara se la sarebbe giocata per la vittoria, ma che visti i problemi di connessione può essere comunque contento di aver portato a casa 14 punti che lo tengono a meno 9 dalla prima posizione nel mondiale, quinto arriva Zimo che sarebbe arrivato forse quarto se non avesse fatto un pit stop in piu a fine gara, sesto Ginka al miglior risultato stagionale che porta 10 punti al team Renault, settimo Davidslater che dopo il clamoroso errore ai box finisce doppiato e in ottava e ultima posizione Black a 7 giri ma che porta 6 punti al team Mercedes, ritirati come detto Lylafedele e Alexander.

Appuntamento per il dodicesimo round a Spa questa sera alle 21.30 sul canale Youtube Italianvs.

Stagione 2017 al giro di boa: tempo di bilanci

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

Dieci gare disputate, dieci rimanenti: siamo esattamente a metà stagione, l’8 gennaio si tornerà in pista con la Vs1 per il Gran Premio di Ungheria, prima delle ultime 10 prove in calendario che decideranno i vincitori di ogni categoria; aspettando la ripresa dei campionati diamo un po di statistiche su questa prima parte di campionato:

TESTA A TESTA/STATISTICHE COMPLESSIVE

TEAM VS1 QUALIFICA GARA
MERCEDES ManuelJuve 10 0 ItaVs_Black ManuelJuve 10 0 ItaVs_Black
FERRARI Davidslater 2 8 Alexander9768 Davidslater 3 7 Alexander9768
RED BULL ItaVs_Renegade37 4 6 Zimo96F1 ItaVs_Renegade37 3 7 Zimo96F1
TORO ROSSO ItaVs_F1Pier 6 4 Bagus18 ItaVs_F1Pier 9 1 Bagus18
RENAULT Birillodog 8 2 AndreaGinka Birillodog 8 2 AndreaGinka
HAAS Cronumero_1 3 7 Danix9210 Cronumero_1 3 7 Danix9210
MCLAREN F1_Kimi7 4(0) 5(1) Killfire_93(Lylafedele) F1_Kimi7 4 5(1) Killfire_93(Lylafedele)
PILOTI VS1 VITTORIE N. PODI POLE POS. Q. MEDIA POS. G. MEDIA POS. GUAD. MEDIA MEDIA PUNTI
MANUELJUVE 4 6 2 3,78 3,30 0,48 17,30
ITAVS_BLACK 0 0 0 10,20 10,40 -0,20 4,10
DAVIDSLATER 0 0 0 9,89 8,30 1,59 4,10
ALEXANDER9768 0 2 0 7,90 5,90 2,00 10,50
ITAVS_RENEGADE37 0 2 3 2,50 6,75 -4,25 10,00
ZIMO96F1 0 0 0 8,70 8,60 0,10 5,20
ITAVS_F1PIER 0 0 0 8,60 7,00 1,60 8,60
BAGUS18 0 0 0 8,83 11,00 -2,17 0,80
BIRILLODOG 2 6 2 3,30 5,22 -1,92 14,80
ANDREAGINKA 0 0 0 9,50 11,00 -1,50 1,50
CRONUMERO_1 1 2 1 7,20 6,90 0,30 10,10
DANIX9210 1 7 1 4,90 3,20 1,70 17,10
F1_KIMI7 1 1 0 6,50 7,60 -1,10 7,30
KILLFIRE_93 0 2 0 6,56 6,78 -0,22 8,56
LYLAFEDELE 1 1 1 1,00 1,00 0,00 25,00
  • Mercedes voto di squadra 8.5: testa a testa che vedono il totale dominio di Manueljuve, capace di battere sempre il compagno Black in ogni occasione, sia in qualifica che in gara; 4 vittorie, 6 podi e 2 pole position per il leader del mondiale e una media punti di poco superiore ai 17 punti, l’equivalente din un terzo posto, Manuel è tornato ai livelli del 2015 e punta al bis iridato, ripercorrendo magari proprio l’annata 2015 quando vinse sia titoli piloti che quello costruttori. Black ha avuto una prima fase di campionato complicata, con alcuni ritiri che pesano sulla classifica, occupa la decima posizione nel mondiale, suo obiettivo minimo a inizio campionato e come miglior risultato ha il 6 posto ottenuto nel Gp di Baku, fondamentali saranno le sue prestazioni in questa seconda parte di stagione sia per dare una mano al compagno di squadra Manuel e sia per la Mercedes, seconda forza nel mondiale costruttori.
  • Ferrari voto di squadra 6: ci si aspettava tanto dal team Ferrari quest’anno, e solo in parte si è vista la vera forza del team: nei testa a testa c è il predominio di alexander, ritornato in Vs1 dopo 1 anno di Vs2 chiuso al terzo posto, partito come seconda guida ha ottenuto i risultati migliori, con due podi ottenuti in Canada e a Baku e il quarto posto nel mondiale piloti, alcune gare negative lo stanno tenendo a distanza dal terzo posto ma se si dovesse ripresentare ai livelli di queste ultime gare sarà un avversario tosto per tutti; stagione complicata per Davidslater, che ha come miglior risultato il quinto posto ottenuto nel deserto del Bahrain, non puo certo essere soddisfatto David partito con ben altre ambizioni, molta sfortuna in tante gare quest’anno stanno pesando sul suo rendimento, siamo sicuri che nella seconda parte di campionato David saprà risollevarsi.
  • Red Bull voto di squdra 4: la delusione dal campionato senza dubbi, il ritiro dal campionato di Renegade ha reso il team austriaco il fanalino di coda nel campionato costruttori: testa a testa che vedono ovviamente zimo davanti visto il ritiro di Renegade dopo la gara di Barcellona, nelle prime 2 gare erano arrivati 2 secondi posti, poi il ritiro in Bahrain, la squalifica dal Gp di Sochi e il ritiro anche in Spagna; zimo invece è partito a rilento, con 12 punti ottenuti nelle prime 6 gare tra cui la squalifica post gara dal Gp di Monaco, nelle ultime 4 gare sono arrivati 40 punti, un bottino di tutto rispetto e la risalita in 9 posizione nel mondiale. Vedremo se zimo troverà dopo la sosta un nuovo compagno di squadra che proverà a risollverare la Red Bull, assoluta protagonista nelle scorse 2 stagioni.
  • Toro Rosso voto di squadra 5.5: stagione dai 2 volti per il momento quello del team di Faenza: nei testa a testa sostanziale equilibrio in qualifica, mentre in gara c è il dominio di Pier, aiutato anche dai tanti e troppi ritiri del compagno Bagus. Pier che dopo un 2016 difficile ha fatto un deciso passo avanti quest’anno, facendosi rivedere nelle prime posizioni, con il momento più alto raggiunto in Austria dove ha raggiunto una gran prima fila e una prima parte di gara in testa, da rivedere la strategia perchè avrebbe potuto ottenere qualche punto in più in classifica se avesse azzecato strategia; molto negativa la prima parte di stagione per Bagus, che ha chiuso una sola gara fin qui disputata, quella in Bahrain e nelle altre ha raccolto solo ritiri, molto veloce nelle ultime gare in qualifica visti il terzo posto di Silverstone e anche il quinto a Baku, manca la concretezza per convertire i risultati della qualifica in punti in gara.
  • Renault voto di squadra 6.5: c è del rammarico anche in casa Renault, perchè le 2 vittorie di Birillodog potevano essere tranquillamente almeno 4, ma vuoi per errori, vuoi per un po di sfortuna, i migliori risultati sono arrivati solo nelle ultime gare, il campionato piloti di Birillo non è compromesso ma chissà che i punti persi in questa prima parte di stagione non saranno poi alla fine determinanti per la corsa al titolo: testa a testa che vedono ovviamente avanti il caposquadra Birillo, ma Ginka più di una volta è riuscito a compiere qualifiche eccezzionali partendo nelle prime file, non ha avuto la stessa concretezza in gara, con soli 15 punti raccolti e due ottavi posti come miglior risultato, vedremo se nella seconda parte di campionato Andrea riuscirà a dare una mano ancor maggior al compagno di squadra.
  • Haas voto di squadra 8.5: ben oltre le aspettative il campionato della Haas, leader del mondiale costruttori e con Danix seconda forza del mondiale piloti a -2 dalla testa. Nei testa a testa predominio di Danix sia in q. che in gara, animale da gara che in molte gare ha ottenuto forse più di quanto meritato, 1 vittoria a Montecarlo aproffittando del caos che si era creato in testa, pilota con piu podi quest’anno a conferma della regolarità trovata dalla metà dello scorso campionato Vs2, rimanere in lotta per il titolo fino all’ultima gara sarà difficile ma Danix ci proverà sicuramente; buono anche il campionato di cro, accompagnato dalla solita sfortuna nelle prime 4 gare, alla 5 riesce finalmente a conquistare la prima vittoria nell’ItalianVs, sfiorando la seconda vittoria a Baku: 101 punti e 5 posizione nel mondiale piloti, partiti da outsider hanno dimostrato di poter competere con i migliori e stanno trascinando il team Haas nel mondiale costruttori.
  • Mclaren voto 7.5: prima parte di campionato molto buona per il team di Woking, con 2 vittorie all’attivo e 4 podi nella classe regina: testa a testa equilibrati tra Kimi e Killfire leggermente a favore di quest’ultimo poi ritiratosi dopo la gara austriaca e sostituito da Lylafedele subito vincitore a Silverstone dove ha ottenuto anche la pole position. Kimi ha vissuto una prima parte di stagione non semplice, dove 4 zeri consecutivi per problemi di connesione l’hanno di fatto escluso dalla lotta per il titolo mondiale, momento top la vittoria in Bahrain, la prima nel Vs. Il distacco nel mondiale costruttori è salito a più di 150 punti dopo i problemi avuti nelle ultime gare, ma con un Lylafedele formato Silverstone e un Kimi senza problemi di connessione c è ancora spazio per recuperare.

Appuntamento a settimana prossima per il pagellone della Vs2.

Luca domina sotto il diluvio in Ungheria!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

La pioggia è diventata il leitmotiv di questa parte di campionato, dal Canada in poi buona parte delle gare si è svolta sotto dei veri e propri diluvi, in Ungheria il meteo è sempre stato molto ballerino e infatti sia qualifica che gara si sono svolti con coperture da bagnato, mandando a monte le settimane di prove fatte prevalentemente su pista asciutta; qualifica come al solito tirata, 9 piloti in 8 decimi testimoniano quanto sia equilibrata questa categoria, la pole se l’aggiudica Supervege, unico a scendere sotto il muro dell’1:31, che sul bagnato si trova molto bene quest’anno, secondo il leader del mondiale Emazo per una prima fila caldissima, terzo Luca a 2 centesimi dal pilota Haas, seguono Fisichella, d1go e derry, solo decimo il terzo della generale Gengi.

Al via ottimo lo scatto di emazo che si prende l’interno, Vege cerca di resistere all’esterno tirando una staccata clamorosa, finendo lungo e perdendo la posizione sia su Luca che su Fisichella, difficoltà anche per pepperally che perde 2 posizioni. Emazo non riesce a scappare, sembra quasi fare da tappo a tutti gli altri, invece è vittima di un lag da dietro da parte di luca che gli danneggia l’ala, finisce lungo in curva 1 e il pilota Mclaren riesce a superarlo, facendo subito il vuoto; l’intento delle Haas è chiaro, emazo cerca di resistere il più possibile nonostante l’ala danneggiata e Fisichella fa letteralmente da scuderio, facendo da cuscinetto tra il compagno di squadra e il resto del gruppo. Vege riesce a tentare un vero e proprio attacco solo all’inizio del giro 13, quando affianca Fisichella e prova all’esterno di curva 1, il pilota Haas non ci sta e accompagna leggermente fuori la Toro Rosso, che perde pure la quarta posizione in favore di d1go. Al giro 16 iniziano i primi pit stop, entrano Fisichella, Supervege e Gengi, il giro dopo entra emazo che cambia l’ala, uscendo dietro al suo rivale Vege e appena davanti a Gengi e derry, ma qui succede il patatrac: Gengi approfitta di un errore del pilota Haas e prova l’attacco, emazo stringe troppo il suo avversario e l’aggancio è inevitabile, derry dietro non riesce ad evitare la carambola e finiscono tutti e 3 contro il muro, sono costretti a rientrare sia Gengi che derry, mentre emazo miracolosamente non subisce alcun danno e può continuare la sua gara.

Luca intanto ha aperto un gap incolmabile e non si accontenta macinando giri veloci su giri veloci, mentre liberatosi dal ruolo di scuderio Fisichella deve difendersi dagli attacchi di Vege e d1go per cercare di mantenere almeno la sua Haas sul podio, e ci riuscirà fino alla fine, non permettendo neanche di provare un attacco a Vege. Non succede praticamente più nulla, se non un rischio enorme per derry che perde la macchina dopo curva 4 strisciando contro le barriere ma non rompendo nulla; vince Luca, alla sua seconda vittoria consecutiva, secondo un encomiabile Fisichella che porta a casa 20 punti importanti anche in chiave costruttori, terzo Vege che accorcia nella classifica piloti, quarto d1go che nelle ultime gare sta tenendo un livello molto alto, quinto emazo che nonostante sia stato penalizzato per l’incidente di metà gara con 20 secondi riesce a tenersi il quinto posto, sesto pepperally apparso in difficoltà sul bagnato, settimo pepi che conferma la sua crescita rispetto alla prima parte di stagione, ottavo River anche lui abbastanza in difficolta in queste condizioni, nono Gengi scivolato indietro dopo l’incidente con emazo, decimo derry per il quale vale lo stesso discorso di Gengi e ultimo al traguardo Giuliosrace finito doppiato, ritirati Ginka che sostituiva Beni e dadoizzi, che ha abbandonato nei primi giri di gara dopo numerosi testacoda.

Pagellone Vs2 dopo 10 gare!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

Stagione Vs2 che segue di pari passo la classe regina, dieci gare sono state disputate, restano le ultime dieci che decideranno il terzo campione della classe minore: la prossima gara sarà sul circuito dell’Hungaroring l’11 gennaio, ma guardiamo come sono andate le cose nelle 7 scuderie in questa prima parte di stagione:

TEAM VS2 QUALIFICA GARA
MERCEDES D1go 3 7 Gengi_Skan D1go 4 6 Gengi_Skan
FERRARI PepperallyU12 9 1 Derry150 PepperallyU12 6 4 Derry150
RED BULL Giuliosrace 1 1 Dadoizzi Giuliosrace 1 1 Dadoizzi
TORO ROSSO SuperVege1997 9 1 Pepi_Alex77 SuperVege1997 8 2 Pepi_Alex77
RENAULT Beni94_beni 7 2 RiverTsunami Beni94_beni 3 6 River-Tsunami
HAAS Emazo1 6 4 F1GtFisichella Emazo1 8 2 F1GtFisichella
MCLAREN xluca28x 2 0 Antoniosperloga xluca28x 1 1 Antoniosperloga
PILOTI VS2 VITTORIE N. PODI POLE POS. Q. MEDIA POS. G. MEDIA POS. GUAD. MEDIA MEDIA PUNTI
D1go 1 3 1 6,71 5,57 1,14 9,4
Gengi_Skan 1 3 1 5,40 5,80 -0,40 11,7
PepperallyU12 0 1 0 6,90 6,50 0,40 9,9
Derry150 0 3 0 11,10 8,70 2,40 7,8
Giuliosrace 0 0 0 9,70 8,40 1,30 4,6
Dadoizzi 0 0 0 6,50 9,50 -3,00 2
SuperVege1997 3 4 1 3,90 6,00 -2,10 12,5
Pepi_Alex77 0 0 0 10,00 10,20 -0,20 3,5
Beni94_beni 0 1 1 5,22 8,11 -2,89 5,2
River-Tsunami 0 0 0 7,67 7,44 0,22 7,1
Emazo1 1 7 2 4,00 3,56 0,44 15,3
F1GtFisichella 1 1 0 5,78 8,11 -2,33 5,9
xluca28x 1 1 2 1,00 6,50 -5,50 12,5
Antoniosperloga 0 0 0 8,83 9,83 -1,00 1,6
  • Mercedes voto 7.5: terzo e quinto posto per i due alfieri della Mercedes nel campionato piloti e più di 200 punti portati al team, la prima parte di stagione della scuderia tedesca ha vissuto di alti e bassi, con d1go assente nelle prime 4 gare e sostituito da Black che non ha pero portato molti punti al team, poi è stato un crescendo con la vittoria di Gengi a Sochi e la vittoria di d1go in Austria, nel mezzo altri 4 podi. Nei testa a testa pesa l’assenza di d1go nelle prime 4 gare, se si escudono queste assenze il confronto è equilibrato, 1 pole position a testa ne è la dimostrazione. Gli obiettivi rimangono immutati, gengi si trova a 8 punti dal secondo posto occupato da Vege, e anche d1go non è molto lontano, sembra più difficile al momento contrastare la Haas anche se nelle ultime 4 gare la Mercedes ha totalizzato più punti.
  • Ferrari voto 7: Poteva essere un campionato ancor migliore quello della Ferrari, buono nella sostanza ma c è rammarico per l’andamento di alcune gare; costante il campionato di Peppe, dominante in qualifica nei confronti del compagno di squadra mentre in gara leggero vantaggio di Peppe, un solo podio in Austria ma tanti piazzamenti al ridosso del podio che gli valgono il quarto posto nel mondiale piloti, derry invece ha difatto saltato le prime 5 gare (6 punti nel primo quarto di campionato) e questo poteva indurlo al ritiro visto i problemi di connessione che si portava dietro dall’anno scorso, invece è riuscito a risolvere e nelle altre 5 gare ha totalizzato ben 3 podi, risollevandosi fino al 6 posto nel mondiale piloti, è anche il pilota con il maggior numero di posizione guadagnate tra qualifica e gara. Entrambi rimangono in lotta per il terzo posto nel mondiale piloti, difficile ma non impossibile cercare di raggiungere anche il terzo posto nel mondiale costruttori.
  • Red Bull voto 5: casa austriaca che quest’anno sembra maledetta, la coppia di partenza si è ritirata, 1 solo podio all’attivo in Cina con hagvustus, per il resto tanti ritiri, vedremo con l’entrata di dadoizzi se i risultati miglioreranno.
  • Toro Rosso voto 7: differenza abissale tra i piloti Toro Rosso, con Vege che è riuscito a stare quasi sempre davanti a Pepi, anche se nelle ultime gare sembrano quasi essersi ribaltate le gerarchie, con un Vege molto sfortunato in entrambe le ultime 2 gare. Giorgio è il pilota con più vittorie all’attivo in questo campionato, ben 3, ma ha avuto diverse gare no come a Barcellona e Monaco dove ha raccolto solo 2 punti, e questo pesa in ottica mondiale vista la grande regolarità di emazo. Pepi ha avuto un inizio di stagione difficile a dir poco, nelle ultime 2 gare sembra aver ritrovato un po di competitività, con il quarto posto ottenuto in Austria come miglior risultato. L’obiettivo primario resta il campionato piloti con Vege, nel campionato costruttori il divario accumulato in questa prima parte di stagione sembra precludere qualsiasi obiettivo.
  • Renault voto 6: campionato sufficiente per il team Renault, un solo podio ottenuto da beni in Bahrain e tanti piazzamenti per il team francese; predominanza di beni in qualifica, gerarchia ribaltata in gara dove River è riuscito per la maggior parte delle gare a fine davanti al compagno di squadra. Ufficiale il ritiro di beni dai campionati, mentre River occupa la 7 posizione in classifica, il distacco dal 7 posto non è incolmabile ma sembra difficile la rimonta, per quanto riguarda il costruttori vale lo stesso discorso fatto per la Toro Rosso,
  • Haas voto 7.5: Leadership nel mondiale piloti e leader anche nel mondiale costruttori, per ora è l’anno perfetto per emazo, super costante con 1 vittoria e 7 podi in totale e un +28 su Vege in classifica; Fisichella ha dimostrato velocità, fortunosa la sua unica vittoria in Bahrain, ma ha avuto problemi di connessione che gli sono costati 3 zeri e una bassa tenuta mentale, che gli sono costati una penalita nel post gara del Canada di 20 punti, senza quella penalità sarebbe quantomeno sesto in classifica davanti a derry e ancora in corsa, vederlo ora sul podio finale del campionato sembra quantomeno improbabile; nei testa a testa sostanziale parità in qualifica, mentre in gara è uscita fuori l’esperienza di emazo, chiaro che cosi come sono messe le cose l’obiettivo di emazo è quello di fare bottino pieno con titolo piloti+costruttori.
  • Mclaren voto 6.5: campionato movimentato per il team Mclaren, 3 vittorie totali con 3 piloti diversi, nel campionato piloti Luca e Antonio sono lontanissimi, ma la velocità di Luca nelle 2 gare da lui disputate lo rendono pericoloso, non ha nulla da perdere e attacherà in ogni gara cercando di ottenere quanti più punti possibili, i 2 zeri consecutivi a Baku e in Austria hanno fatto perdere tantissimi punti al team che ha perso contatto dalla Haas e che è stato scavalcato anche dalla Mercedes, l’obiettivo sarà respingere l’assalto della Ferrari per mantenere il terzo posto.

Il riepilogo del campionato Vs2 termina qui, auguriamo un felice 2018 a tutti, prossimo appuntamento ufficiale lunedi 8 gennaio con il campionato Vs1.

Nel caos la spunta D1go, prima vittoria in Austria!

Scritto da Danix9210 on . Postato in News

Una delle gare più caotiche che si siano mai viste, con incidenti mai visti prima e una pista teoricamente bagnata ma in pratica ancora da slick.

In qualifica subito una sorpresa, con la new entry xluca28x su Mclaren (prenderà il posto di Lylafedele passato in Vs1 al posto di Killfire) a prendersi la pole con il tempo di 1.06.072, tempo a 2 decimi dalla pole di birillo in Vs1, i due contendenti al titolo sono rispettivamente quarto e quinto con Vege davanti al leader del mondiale emazo, settima posizione per dadoizzi, tornato a correre nell’Italianvs e che prenderà da questa gara il posto di Hagvustus in Red Bull, male le Ferrari fuori dalle prime 10 posizioni.

Al via cielo molto nuvoloso che minaccia pioggia, tutto regolare in curva 1 mentre in curva 3 succede il caos: emazo nel tentativo di superare Supervege finisce lungo colpendo la Mclaren di luca rompendo l’ala, beni e D1go si agganciano mettendosi di traverso, con Vege che compie un miracolo passando tra le 2 macchine e il muro sulla destra, in tutto ciò ne approfitta dadoizzi che da settimo sale secondo, mentre entra in scena la SC visti i tanti detriti in pista; alla fine del primo giro rientrano ai box in quattro: emazo, d1go e le due Renault. Nel 3 giro succede l’inimmaginabile: luca distrugge contro la SC, forse per colpa del lag, mentre dietro River forse distratto va a colpire in pieno emazo, mettendo cosi fine alla gara di entrambi, un Austria maledetta per emazo che in 3 anni ha raccolto la miseria di un decimo posto; grande occasione per Vege che può quindi accorciare sensibilmente sulla testa del mondiale, mentre fisichella sempre sotto SC colpisce derry e alla ripartenza della safety rientra ai box finendo ultimo lontanissimo dal gruppo.

Al 6 giro inizia a piovere, una situazione ottima per i piloti su ultrasoft, meno buona per chi aveva deciso di mettere gomme soft come le 2 Ferrari e D1go, visto che di solito la pioggia in Austria è parecchio pesante; e invece la pista non si bagna, i piloti su ultrasoft iniziano a sentire l’usura e fanno tanta fatica, mentre i piloti su soft capitanati da derry si accodano alla testa della corsa; continua intanto il momento negativo della Mclaren, che dopo il ritiro di luca vede Sperloga in netta difficoltà, doppiato dopo appena 12 giri; Vege prova a rientrare ai box per mettere intermedie, dietro di lui derry e beni non intendono la mossa del pilota Toro Rosso e rompono un flap, e su queste condizioni di metà asciutto e metà bagnato si sente parecchio, rientra il giro dopo anche dadoizzi ma è abbastanza chiaro che ancora le gomme intermedie non sono quelle giuste, infatti beni entra e montando ultrasoft svernicia i 2 piloti su intermedie.

Passano i giri e la pista si bagna sempre di più, d1go ha gia scavato un vantaggio importante su pepperally secondo, il pilota Mercedes entra e monta intermedie quando siamo ormai nella finestra di crossover, infatti al giro 24 viene disabilitato il drs ed è quindi chiaro che è il momento adatto per le intermedie; dopo tutti i pit stop la situazione è stabile, con l’unica lotta che potrebbe configurarsi per la 3 posizione tra un pepi alex sorprendentemente terzo ma con un flap danneggiato da inizio gara e un derry finito 4 dopo il cambio ala, in pochi giri il pilota Ferrari recupera i 6 secondi di distacco e con un sorpasso bellissimo all’esterno di curva 6 si prende il podio.

Si arriva sotto la bandiera a scacchi con d1go vincitore del Gran Premio, prima vittoria nell’Italianvs per lui, successo importante per lui che risale fino alla 5 posizione nel campionato e per il team Mercedes che recupera parecchi punti sulla Haas consolidando nel frattempo il 2 posto nel mondiale, secondo arriva pepperally, finalmente primo podio per il pilota siciliano, l’anno scorso ha aspettato fino all’ultima gara di Abu Dhabi per ottenere un podio (tra l’altro il piu alto), sale in quarta posizione nel mondiale lontano solo 14 punti da quel terzo posto che è il suo obbiettivo stagionale, terzo arriva un derry sempre più in palla, terzo podio nelle ultime quattro gare e tanta fiducia in lui per l’ultima gara dell’anno e per il 2018, quarto pepi alex che in una sola gara fa segnare più punti che in tutte le prime 8, una boccata d’ossigeno per lui e per il team Toro Rosso, quinto Fisichella che puo recriminare per quell’ala rotta sotto SC ma da elogiare il grande recupero dall’ultima piazza, sesto Gengi_skan che si mantiene terzo nel mondiale ma deve fare attenzione al rientro delle 2 Ferrari e del compagno di squadra, settimo dadoizzi che non ha azzeccato la strategia ma che in questa gara da terno al lotto ci puo stare, finalmente almeno in Vs2 la Red Bull torna ad avere 2 piloti, ottavo Vege che da un lato può essere contento per i 6 punti recuperati sul rivale emazo ma che dall’altro visto il ritiro di quest’ultimo poteva anche recuperare molti piu punti. Ritirati beni, giuliosrace, sperloga, luca, emazo e River, con quest’ultimo punito con 6 punti patente e la squalifica dal Gp di Silverstone.

Stasera appuntamento con il decimo e ultimo appuntamento del 2017 in Gran Bretagna, ore 21.30 diretta live sul canale Youtube Italianvs.

Ultimi Commenti

crasydemon

crasydemon

|

bene direi.. ci hanno messo poco dai…

crasydemon

crasydemon

|

lobby hanno detto che le stanno facendo ma non che ci sono in questo ma cmq la cosa non cambia.. il mio giudizio resta lo stesso..

Bax

Bax

|

Lobby parrebbe di si, set tasti non se ne parla :lol

crasydemon

crasydemon

|

Ovviamente niente set tasti e lobby

Bax

Bax

|

:lol :lol :lol :lol :lol

ItalianVs.com © 2015-2017, tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

The best bonus by bet365 Ελλάδα 100% for new user.

Full Joomla 3.0 Theme free theme.